Arch. Mariarosaria Fallone

Arch. Mariarosaria Fallone
Contatti
Ristrutturazione e design di interni

Chi sono: Mariarosaria Eliana Fallone.

Mi sono laureata in architettura nel 2002 con una tesi sul mercato storico della Vucciria di Palermo e da allora ho lavorato all’Università collaborando ai corsi, partecipando allo studio e alla redazione di piani regolatori e tenendo lezioni su quelle che allora erano le mie passioni: l’urbanistica e la rivalutazione dei centri storici e la progettazione partecipata. Subito dopo la laurea ho frequentato un corso di specializzazione sul Restauro dell’architettura storica e finalmente il dottorato in Pianificazione Urbana e Territoriale che ha segnato la mia formazione. Lo studio dei rapporti fra criminalità organizzata e urbanistica, ha ampliato il mio campo di interesse. Mi sono dedicata alla gestione dei beni confiscati alla mafia, lavorando con il comune di Bagheria e immergendomi in quel fenomeno che tanto ha influito sulla mia crescita e sulla “crescita” urbana della mia regione: la Sicilia.

Ad un certo punto lasciata la mia Isola, passata come meteora per l’Università degli Studi di Genova, sono atterrata in Piemonte, prima ad Alessandria dove grazie alla collaborazione con l’arch. Bianca Casale e l’arch. Stefano Chiodi è nata La Città dei Segni prima versione e finalmente a Torino. Qui ho riconvertito i miei studi e le mie conoscenze in un contesto nuovo che mi ha sempre accolto positivamente facendomi confermare che “Bisogna essere ottimisti, perché qualcosa di buono può accadere in qualsiasi momento” (Zaha Hadid)

Oggi vivo e lavoro a Torino con i miei tre figli, Giulia, Gabriele e Matteo, attualmente il più bel progetto in fieri della mia vita.

Cose che amo: amo il mare e andare sott’acqua, amo la fotografia, amo ricercare le forme nell’infinitamente piccolo, amo leggere, andare al cinema e a visitare musei, amo viaggiare, amo le ostriche, amo il vino, la birra e il rhum, amo cercare funghi, amo andare alle mostre, amo costruire cose con le mie mani, amo insegnare agli altri cose che conosco e imparare dagli altri cose che non conosco, amo la gente “pulita”, amo andare per mercatini dell’usato, amo tentare di entrare nella testa della gente quando lavoro e a volte riuscirci, amo tentare di entrare nella mente della gente in generale e raramente riuscirci, amo tentare di entrare nella mente dei miei figli e non riuscirci, amo stare in mezzo alla gente, amo rimanere da sola, amo i cambiamenti, amo non fermarmi. Amo Torino. Amo la mia famiglia, ma proprio quella mia. Amo fare l’architetto.

Didattica

Ogni giorno cerco di insegnare qualcosa a me stessa. Ogni giorno cerco di insegnare qualcosa ai miei figli. Ogni giorno cerco di insegnare qualcosa ai miei alunni. La mia passione per lo studio e per insegnamento ha da sempre accompagnato la mia attività di architetto.   

 

Attività
  • Progettazione architettonica e ristrutturazione
  • Restauro e valorizzazione dell'architettura storica
  • Risparmio energetico, bioedilizia, costruzioni in legno e sostenibilità ambientale
  • Design e arredo d'interni, progettazione esecutiva di mobili e forniture particolari
  • Progettazione o riprogettazione di attività commerciali e relative pratiche comunali e sanitarie
  • Certificazioni energetiche e pratiche catastali
  • Home staging in collaborazione con agenzie immobiliari e privati
  • Allestimenti fieristici e espositivi, organizzazione e gestione di eventi e mostre d'arte
  • Collaborazione con guide turistiche accreditate per la creazione di percorsi di visita del territorio e della città
Workshop e Collaborazioni
  • La crescente e diffusa attenzione per il riuso e il riciclo ci ispira per creare nuovi progetti divulgativi, workshop e laboratori per nuove realizzazioni artigianali che spaziano dall'arredo fino all'abbigliamento.